Scuola secondaria di primo grado “Macinghi Strozzi”

QUALCHE CENNO STORICO-ARCHITETTONICO…

L’edificio scolastico che ospita la scuola secondaria “VIA MACINGHI STROZZI” si trova nella parte meridionale della “borgata Giardino” di Garbatella all’incrocio tra Via di Villa Lucina, Via delle Sette Chiese e l’odierna Via Alessandra Macinghi Strozzi. Su quest’ultima, di fronte all’area scolastica, l’architetto Plinio Marconi tra il 1926-27 progettò e costruì, per conto dell’Istituto Case Popolari (ICP), cinque palazzine che presentano un caratteristico edificio a forma di torre; su Largo delle Sette Chiese si affaccia inoltre la sede della delegazione del Municipio XI. La scuola, parte di un lotto di scuole prefabbricate distribuite in varie zone della città, è situata in Via Alessandra Macinghi Strozzi 51, alle pendici del rilievo ove sorge il Centro Traumatologico Ortopedico (CTO). L’edificio ha una pianta rettangolare e si sviluppa su due livelli. Le aule e gli uffici, disposte sui lati nord-est e sud-ovest, si affacciano su due lunghi corridoi paralleli che delimitano anche gli spazi   illuminati dall’alto in cui si trovano la palestra, il teatro-auditorium e la scala. Questa distribuzione degli spazi fa in modo che le attività comuni possano svolgersi nella “piazza centrale” della scuola e risulta, pertanto, assai funzionale alla didattica. All’esterno, oltre al parcheggio e alla casa del custode, sono presenti un giardino, in un’area del quale stato ricavato un orto didattico e un campo polivalente per le attività di scienze motorie